Seleziona la lingua

Cosa aspettarsi dalla terapia

A cura di Beacon Care Services • 26 ott 2018
  • La terapia della parola aumenta la conoscenza di sé e insegna abitudini mentali sane.
  • L'obiettivo dovrebbe essere il raggiungimento di un obiettivo che tu e il tuo terapeuta avete concordato.

Cosa succede quando entri in terapia? Primo, c'è il fatto che si tratta solo di parlare. Insieme alla conversazione, potresti avere dei compiti tra le sessioni.

Ma come ti renderà migliore? Questa è la tua vera preoccupazione. Dopotutto, le persone vanno in terapia perché hanno un problema che causa loro dolore. A volte, farmaci come gli antidepressivi possono alleviare il dolore con la terapia del linguaggio poco. Come può funzionare anche la terapia, o anche meglio?

La risposta è nella tua testa, letteralmente. Il cervello cambia le connessioni nervose e le vie del segnale mentre riceve nuove esperienze. Per tutta la vita impara e si adatta costantemente. Ciò significa che i modelli di pensiero e di emozione non sono scolpiti nella pietra. Possono essere modificati. La terapia prende di mira i modelli dannosi. Allena il tuo cervello a sceglierne di diversi.

In questo modo, la terapia è solo un'altra forma di apprendimento. Ti insegna qualcosa su te stesso mentre sostituisci le cattive abitudini mentali con altre sane.

Un partecipante, non solo una persona in cerca di aiuto

La terapia si presenta in molte forme. Ciò che fa funzionare la terapia è lo sforzo della persona che si sottopone alla terapia. Nella terapia cognitivo-comportamentale (CBT), puoi aspettarti di ricevere compiti a casa. In tutti i tipi di terapia, l'obiettivo è acquisire la conoscenza di sé e agire di conseguenza. Per prima cosa impari, con l'aiuto del terapeuta, perché pensi e agisci come fai. Quindi fai il lavoro di cambiamento. "L'obiettivo è insegnare ai pazienti a diventare i propri terapisti", afferma Judith S. Beck, Ph.D., Presidente del Beck Institute of Cognitive Behavior Therapy.

La ricerca mostra che la terapia funziona meglio con supporti "extra-terapeutici". Questi includono la motivazione della famiglia e degli amici e dagli eventi della vita (come cambiare lavoro). Poi c'è la qualità della relazione tra persona e terapeuta, la scelta del metodo e il livello di speranza della persona. La terapia può coinvolgere solo il terapeuta e te. La terapia di successo spesso include il sostegno della famiglia, degli amici e della comunità.

Dall'assunzione ai risultati

La terapia spesso inizia con una valutazione seguita da una diagnosi e da un piano di trattamento. Puoi compilare un questionario sulla storia della salute. Le domande includono casa, lavoro, vita, relazioni, genitori, partner e altri fattori che influenzano la tua vita emotiva.

Il terapeuta e il cliente possono decidere su obiettivi mirati. Potrebbero essere qualcosa del tipo "Migliora l'umore svolgendo almeno un'attività piacevole al giorno". Obiettivi di questo tipo sono tipici della CBT. Oppure possono essere più ampi. Ciò include imparare ad avere relazioni sane. Sia tu che il terapeuta dovete mantenere visibile l'obiettivo e lavorare per raggiungerlo.

Quindi avrai sessioni di 45-50 minuti.

Ciò che accade durante e tra quelle sessioni dipenderà dal metodo terapeutico. Il terapeuta potrebbe porre domande per mostrare problemi che non avevi notato. Queste domande sono importanti nella CBT. In altre forme di terapia, il terapeuta può principalmente ascoltare e lasciarti parlare. Questo può includere la libera associazione. Lì, il terapeuta si fa da parte e puoi dire quello che ti viene in mente.

Tra una sessione e l'altra, specialmente nella CBT, potresti ricevere dei compiti. Supportano il lavoro che stai facendo con il tuo terapista. Una persona senza lavoro, ad esempio, potrebbe presentare una domanda di lavoro come compito a casa.

Tempo e progresso

La durata della terapia dipenderà molto dalla diagnosi. Alcuni casi possono richiedere solo da sei a dodici sessioni. Problemi più complicati possono richiedere molti di più. L'importante è avere aspettative realistiche sin dall'inizio. E questo avviene quando tu e il tuo terapeuta impostate gli obiettivi giusti nel giusto lasso di tempo.